Marini, Umbria sa come si fa dopo sisma

"Utilizzati nuovi elementi sicurezza" dice presidente Regione

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 3 OTT - "L'Umbria sa cosa fare e come farlo ed abbiamo già iniziato, utilizzando nuovi elementi di qualità e sicurezza": così la presidente della Regione Catiuscia Marini, rivolgendosi al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, durante l'incontro ad Assisi con il sistema nazionale e regionale della Protezione Civile in occasione delle iniziative per il ventennale del sisma del 1997. "In Umbria - ha detto ancora Marini - abbiamo ricostruito dove era ma non come era, innalzando così la sicurezza del patrimonio edilizio. Questa terra, segnata nella sua storia edilizia ed urbanistica dai terremoti, ha fatto tesoro delle sue esperienze, reagendo alle difficoltà". Anche questa volta, ha sottolineato la presidente della Regione, "saremo in grado di farlo anche se quello che ci attende è un compito difficile". Marini ha poi ricordato che "sono state messe a disposizione risorse finanziarie e un quadro normativo che consentiranno di affrontare con fiducia e concretezza la ricostruzione". Perché i cittadini "hanno sofferto - ha aggiunto - ma entro l'anno completeremo il quadro delle abitazioni di emergenza". "Vorremmo che un giorno - ha concluso la presidente - non ci fosse più bisogno di ricostruire e il vero omaggio che possiamo fare in questa giornata, anche ai familiari delle vittime del terremoto di venti anni fa, è quello di mettere sempre più attenzione alla prevenzione". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA