Io non rischio

Buone pratiche di protezione civile

Io non rischio è una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile. Ma ancora prima di questo, Io non rischio è un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera. L’Italia è un paese esposto a molti rischi naturali, e questo è un fatto. Ma è altrettanto vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza del problema, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti. E attraverso conoscenza, consapevolezza e buone pratiche poter dire, appunto: “io non rischio”.

Io non rischio è anche lo slogan della campagna, il cappello sotto il quale ogni rischio viene illustrato e raccontato ai cittadini insieme alle buone pratiche per minimizzarne l’impatto su persone e cose. E in questo caso il termine slogan, che in gaelico significa “grido di battaglia”, è particolarmente appropriato: è la pacifica battaglia che ciascuno di noi è chiamato a condurre per la diffusione di una consapevolezza che può contribuire a farci stare più sicuri. (Dipartimento della Protezione Civile)

Io non rischio 2017: al via le candidature per partecipare all’edizione speciale

È partita la raccolta delle candidature da parte delle organizzazioni di volontariato di protezione civile per l’edizione 2017 di Io non rischio. Fino all’8 maggio è possibile inviare la domanda di partecipazione, compilando l’apposito modulo da trasmettere ai referenti delle organizzazioni nazionali o alla Regione/Provincia autonoma, nel caso in cui decida di candidarsi un gruppo comunale o un’associazione locale.

Tante le novità della campagna che giunge quest’anno alla sua settima edizione.
107 piazze, un’unica giornata di informazione e comunicazione, un evento trainante per un grande obiettivo: diffondere buone pratiche di protezione civile e sensibilizzare i cittadini sul tema della prevenzione. Io non rischio 2017 sarà un’edizione speciale che vedrà i volontari di protezione civile impegnati sabato 14 ottobre in tutti i 107 capoluoghi di provincia, che ospiteranno un evento finalizzato all’informazione sui rischi e alle scelte che ogni cittadino e ogni comunità può fare fin da
subito per ridurli. Sarà un’esperienza straordinaria di condivisione e collaborazione fra organizzazioni diverse; una occasione unica di incontro e di discussione in piazza con i cittadini che nasce per il territorio dopo gli eventi che hanno colpito il Centro Italia, che testimoniano tragicamente la fragilità del nostro territorio e l’importanza del tema della prevenzione dei rischi.

Sul sito della campagna "Io non rischio" le informazioni dettagliate sulle modalità di partecipazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA