Ingegneri, grave calo investimenti opere

Zambrano, così ambizioni Italia restano pura velleità

Redazione ANSA SANTA TERESA DI GALLURA (SS)

(ANSA) - SANTA TERESA DI GALLURA (SS), 18 SET - E' "critica" la dinamica degli investimenti in costruzioni in Italia, "basti ricordare che dai 177 miliardi di euro del 2008 si è passati agli attuali 119 miliardi", e "la flessione di quasi il 30%, tra il 2007 ed il 2017, della spesa pubblica per interventi di viabilità, impianti idrici, impianti energetici, telecomunicazioni ed altre infrastrutture dice molto della necessità di affrontare urgentemente e con un approccio nuovo la questione infrastrutturale del nostro Paese". Lo si legge nella relazione con cui il presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri Armando Zambrano ha aperto i lavori del 64/esimo congresso della categoria. "Più volte, in sedi diverse e di fronte alle istituzioni, l'Ordine ha denunciato uno stato di fatto che, nella sua gravità, mette a rischio la capacità competitiva del nostro Paese. Senza infrastrutture moderne, sicure e rispettose dell'ambiente, ogni ambizione di fare dell'Italia una piattaforma di interscambi resta pura velleità", ha aggiunto. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in