Acri-Commercialisti, sì a testo comune

Presentato domani vademecum su linee comportamento e principi

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 17 LUG - Si intitola 'L'adeguatezza della struttura organizzativa e delle procedure di gestione nelle fondazioni di origine bancaria: linee di comportamento e principi di riferimento', il testo prodotto dal tavolo tecnico paritetico tra l'Associazione di Fondazioni e di Casse di risparmio spa (Acri) e il Consiglio nazionale dei commercialisti, che verrà illustrato domani presso la sede dell'Acri a Roma, nel corso di un seminario riservato alle Fondazioni associate. Il vademecum, afferma il presidente di Acri, Giuseppe Guzzetti, "costituisce non solo una fase implementativa del Protocollo Acri/Mef, ma vuole essere al contempo uno stimolo ulteriore allo sviluppo di maggiori livelli di efficienza delle strutture organizzative e di efficacia, rispetto agli obiettivi posti, in ordine ai quali si riconosce il qualificato apporto dei professionisti, che costituisce una garanzia per il corretto funzionamento delle Fondazioni non solo per gli amministratori, ma anche per l'Autorità di vigilanza e per le comunità di riferimento". Secondo il vertice della categoria professionale Massimo Miani si tratta del "frutto dell'attività che il tavolo congiunto ha svolto in coerenza con il documento 'Il controllo indipendente nelle Fondazioni di origine bancaria', definito nel 2011, e con il medesimo intento di proporre un ausilio operativo che declini gli schemi operativi già individuati dalla professione in tema di verifica dell'adeguatezza delle strutture organizzative delle società, secondo le peculiarità gestionali e di missione delle Fondazioni", sottolinea, infine, il numero uno dei commercialisti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in