Commercialisti, ancora disagi Spesometro

'Quadro surreale incertezza' a due giorni da scadenza obbligo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 03 OTT - Il portale dell'Agenzia delle Entrate è "a tratti bloccato, farraginoso e, di fatto, inutilizzabile quando si supera la soglia di un centinaio di clienti e fornitori", e non mancano "file scartati senza che il sistema ne comunichi agli intermediari la motivazione" e "campi dati non adattabili ai clienti e/o fornitori esteri". Questi i disagi legati allo Spesometro 2017 segnalati dal Consiglio nazionale dei commercialisti, a meno di due giorni dalla scadenza dell'adempimento, fissata per il 5 ottobre. "Ancora oggi – dichiarano i due delegati alla fiscalità dell'Ordine dei professionisti, Gilberto Gelosa e Maurizio Postal – riceviamo dai colleghi di tutta Italia segnalazioni di difficoltà tecniche riscontrate con il sito delle Entrate", e gli esponenti della categoria "lavorano da oltre un mese a questo adempimento in un quadro surreale di incertezza e frustrazione". I rappresentanti dei commercialisti, perciò, chiedono "immediata comunicazione di una proroga lunga dei termini, sospensione delle sanzioni, possibilità di correzione di errori o ritardi. Dopodiché – concludono – questa vicenda, per come è stata gestita, per il caos che ha generato a tutti i livelli, per i costi indotti sul sistema economico probabilmente superiori al gettito che genererà per lo Stato, deve imporre una riflessione seria e oggettiva sull'istituto dello Spesometro che, a nostro avviso, non può che essere completamente rivalutato e ripensato, anche a livello politico". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in