Tributaristi, fare chiarezza sugli Isa

Nota congiunta Associazioni categoria professionale

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 GIU - Servono "chiarezza e rispetto del lavoro degli intermediari fiscali": questo è quanto dichiarano in una nota congiunta i presidenti di Ancit, Associazione nazionale dei consulenti tributari italiani, Ancot, Associazione nazionale consulenti tributari, Ati, Associazione tributaristi italiani e Int, Istituto nazionale tributaristi, rammentando come "il 20 giugno, alla riunione indetta dall'Agenzia delle Entrate sugli Indici sintetici di affidabilità fiscale (Isa), abbiamo appreso dal direttore Antonino Maggiore che sul tema "si è andati lunghi", dichiarazione che ci rinfranca per l'onestà intellettuale dimostrata, ma evidentemente non evita problemi e preoccupazioni". I tributaristi indicano, poi, come "a pochi giorni dalla prima scadenza fiscale (1 luglio 2019), dobbiamo ancora aspettare la pubblicazione del Dpcm che dovrebbe, come già anticipato ufficiosamente dalla stampa specializzata, prorogare questa data. Ora, una modifica al Decreto crescita, sposta i termini al 30 settembre", ma "si tratta di una situazione di confusione ed incertezza che crea sfiducia, aumentando le difficoltà per i contribuenti e per gli intermediari fiscali iscritti alle nostre Associazioni", si chide la nota. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in