Giovani commercialisti su Dl dignità

Virgillito (Ungdcec), ok su split-payment, ma semplificare fisco

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 LUG - "Le misure sullo split-payment contenute nel Decreto dignità vanno nella giusta direzione, ma bisogna avere più audacia, si fa ancora troppo poco per i giovani e, forse, potrebbero essere proprio loro, con questo provvedimento, a pagare il prezzo più alto". A pensarla così il presidente dell'Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili (Ungdcec) Daniele Virgillito, riferendo che "i dati Istat rivelano un mercato del lavoro in lieve crescita" e in questa fase "serve ancora flessibilità, invece, con questa mossa il Governo potrebbe irrigidire il mercato del lavoro e determinare un capovolgimento del trend. Dopo anni di adempimenti posti a carico di imprese e professionisti, assistiamo a una timida inversione di tendenza", aggiunge. Il sindacato dei professionisti esorta, poi, il Governo a "proseguire in maniera più netta e decisa nel percorso di semplificazione e sburocratizzazione del nostro sistema fiscale", ricordando che nel provvedimento "non è prevista la graduale introduzione della fatturazione elettronica con, ad esempio, la previsione di un più consistente regime premiale.
    Soprattutto, non si ravvisa l'adozione di tutte quelle misure a 'costo zero' che possono incidere nel ridurre la miriade di inutili e ridondanti adempimenti a cui siamo asserviti", chiude Virgillito. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in