Cnpadc, previdenza privata ha sue regole

Anedda su ipotesi riforme governo, 'rispetto nostra autonomia'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 SET - "Il governo sta ragionando su iniziative legislative riguardanti la previdenza: mi auguro non si commettano errori fatti in passato quando, intervenendo sull'ambito pubblico, nelle norme è stato, poi, fatto rientrare anche il settore della previdenza privata, creando disagi e dimenticando che vi sono regole completamente diverse". A dirlo il presidente della Cassa di previdenza dei dottori commercialisti Walter Anedda, commentando le attuali ipotesi di riforma dell'esecutivo (dal taglio alle cosiddette 'pensioni d'oro' all'introduzione della 'quota 100', ossia la somma di età anagrafica e anni di contributi per accedere alla prestazione, ndr). "Le Casse dei professionisti hanno una propria autonomia, soprattutto finanziaria. Suggerisco - aggiunge - di utilizzare come modello di riferimento quanto realizzato dagli Enti, che hanno differenti caratteristiche perché i loro assicurati sono esponenti di diverse categorie di lavoratori autonomi, senza, perciò, estendere al privato - conclude Anedda - le iniziative pensate per il comparto pubblico". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in