Il grido del Papa ad Hiroshima, 'mai più

L'uso dell'atomica per la guerra è un crimine

(ANSA) - HIROSHIMA (GIAPPONE), 24 NOV - "Mai più!": è questo il forte appello del Papa ad Hiroshima, sul luogo dove il 6 agosto del 1945 venne sganciata la bomba atomica. "In un'unica supplica, aperta a Dio e a tutti gli uomini e donne di buona volontà, a nome di tutte le vittime dei bombardamenti, degli esperimenti atomici e di tutti i conflitti, eleviamo insieme un grido: Mai più la guerra, ma più il boato delle armi, mai più tanta sofferenza! Venga la pace nei nostri giorni, in questo nostro mondo". Nell'incontro per la pace ha poi aggiunto: "Con convinzione desidero ribadire che l'uso dell'energia atomica per fini di guerra è, oggi più che mai, un crimine, non solo contro l'uomo e la sua dignità, ma contro ogni possibilità di futuro nella nostra casa comune". "L'uso dell'energia atomica per fini di guerra - ha detto - è immorale. Saremo giudicati per questo.
    Le nuove generazioni si alzeranno come giudici della nostra disfatta se abbiamo parlato di pace ma non l'abbiamo realizzata con le nostre azioni tra i popoli della terra".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA