Coronavirus: anche la Toscana verso l'obbligo di mascherine

Il governatore Rossi: "Saranno date porta a porta ai cittadini"

Ha fatto discutere l'ordinanza del governatore della Lombardia sull'obbligo delle mascherine per chi va in giro. Ma anche la Toscana si avvia a renderle obbligatorie. "Quando torneremo alla normalità, convivendo con il virus, l'utilizzo delle mascherine sarà fondamentale, soprattutto quando non sarà possibile mantenere la distanza di sicurezza. La vera normalità arriverà con il vaccino", ha detto il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri.

"Sono arrivate 9 milioni di mascherine", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio accogliendo un carico di aiuti inviato dagli Emirati Arabi Uniti. Per la distribuzione in Toscana "sono già partiti i camion", ha affermato Enrico Rossi, presidente della Regione. "Ho chiesto ai sindaci - ha ricordato - che vengano distribuite porta a porta per evitare assembramenti. Sono circa 2-3 mascherine a testa: non sono certo sufficienti ma sono un primo segnale". 

Stesso discorso in Lombardia. "Abbiamo iniziato ieri una distribuzione di 3 milioni di mascherine nei 12 capoluoghi di provincia che stamattina saranno distribuite nei vari comuni" e poi "saranno dislocate nei territori comunali: ogni sindaco le distribuirà secondo le richieste". Lo ha detto l' assessore alla Protezione Civile della Lombardia, Pietro Foroni, a SkyTg24. "Saranno i sindaci a occuparsi di questa distribuzione tramite i volontari della Protezione Civile o di altri sistemi di volontariato", ha aggiunto precisando che "i sindaci conoscono quali sono le famiglie che ne hanno bisogno".

L'ORDINANZA della Regione Lombardia

 Anche in Umbria un comune, Gualdo Tadino, ha previsto l'obbligo di mascherine o di "qualunque altro indumento a copertura di naso e bocca".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie