Da quarantena a zona rossa, prima ordinanza Abruzzo il 27/2

(ANSA) - PESCARA, 22 MAR - Attivazione delle Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) per che gestiranno i pazienti Covid-19 in isolamento domiciliare, istituzione della zona rossa in sei comuni, cinque del Teramano e uno del Pescarese, particolarmente colpiti dalla diffusione del virus, misure urgenti relative al trasporto pubblico, con la riduzione fino all'80% dei servizi ferroviari. Sono alcune delle ordinanze firmate dal governatore dell'Abruzzo, Marco Marsilio, nel pieno dell'emergenza coronavirus. Tra gli obiettivi dei provvedimenti - il primo risale al 27 febbraio - il principale è il contenimento del contagio. Altre ordinanze del presidente di Regione sono relative allo stop a tutte le prestazioni non urgenti negli ospedali e alla quarantena obbligatoria per tutti coloro che erano rientrati dalle regioni del Nord dopo la misure restrittive introdotte dal Governo nazionale e alla sospensione dei termini dei pagamenti delle rate di mutui e prestiti facenti capo alle società in house della Regione, Abruzzo Sviluppo e Fira. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie