Responsabilità editoriale di INSTAGO in collaborazione con DIGITAL MEDIA

Piano editoriale: una strategia vincente per Instagram e TikTok

Lo strumento strategico più importante per una strategia di successo per il content marketing è il piano editoriale. Stabilire degli obiettivi da raggiungere, i contenuti da creare e la strategia da perseguire è fondamentale per qualsiasi progetto.

Il piano editoriale non è nient’altro che un calendario di pianificazione di contenuti. Un documento nel quale inserire gli obiettivi e le attività da svolgere per gestire i contenuti creati.

La ricetta perfetta non esiste. Ogni piano editoriale è a sé ma la flessibilità, la personalizzazione e la creatività sono requisiti indispensabili in qualsiasi progetto per il web, in questo caso per Instagram e TikTok.

Mai improvvisare, l’improvvisazione non porterà mai all’obiettivo finale. Per questo, prima di cominciare ci serve un piano: un piano editoriale appunto.

Piano editoriale: una strategia vincente per Instagram e TikTok

GLI OBIETTIVI

Sono la base di un buon piano editoriale. Rappresentano un passaggio fondamentale per iniziare a tracciare la rotta e arrivare dal punto di partenza sino a quello di arrivo. Per rendere la situazione ancora più semplice possiamo dividere gli obiettivi in 3 categorie:

  • obiettivi a lungo termine (dai 3 ai 5 anni), per esempio diventare opinion leader di settore, aumentare la brand awareness, trovare nuovi interlocutori, aumentare le visite al sito e così via;
  • obiettivi di medio periodo, ad esempio annuali;
  • obiettivi di breve periodo (ad esempio mensili) da poter eventualmente cambiare e modificare con più facilità in corso d’opera.

Per raggiungere gli obiettivi annuali, però, sarà necessario stabilire quali dovranno essere i “check point” mensili e settimanali di carattere pratico come, per esempio,  aumentare la visibilità sui social, incrementare la conversazione, puntare alla condivisione, sperimentare nuovi formati, canali ecc.

UN TEMA

Quello che bisogna definire è il tema su cui focalizzarsi. Il fulcro attorno a cui far ruotare il progetto potrebbe corrispondere al core business dell’azienda declinato in diversi aspetti.

LA CONOSCENZA DEI SOCIAL E DEL SENTIMENT


I Social hanno caratteristiche differenti tra loro e si rivolgono a target diversi. Per questi motivi la strategia, i contenuti e il tone of voice sono diversi per ogni piattaforma.

Non è detto che ciò che vada bene per Instagram può andar bene per TikTok.

Una volta definiti i punti basilari, occorre fare un’accurata indagine delle parole chiave connesse al business di nostro interesse e di conseguenza acquisire quante più informazioni possibili rispetto al business in questione e ai competitors. 

Esistono diversi tool in grado di analizzare il sentiment della rete, in riferimento ai diversi social, relativamente a uno o più topic.

Come abbiamo detto, ciò che può andar bene per Instagram non potrebbe andare per TikTok.

Questo per una molteplicità di fattori. Innanzitutto il pubblico è diverso: su Instagram abbiamo un target vasto e variegato, su TikTok no: per il momento il target è giovanile.

contenuti sono diversi: Instagram è nato come il Social delle immagini, poi si è andato sempre di più modellando inserendo nuovi formati quali video, Instagram Stories e IGTV.

TikTok invece è il video social per eccellenza.

A differenza di Instagram, TikTok non punta sulle persone ma investe sui contenuti che gli utenti pubblicano.

In altre parole, non è necessario seguire qualcuno per ritrovarsi un newsfeed ricco: l’app seleziona per te una serie di video di tendenza che puoi guardare anche se non segui nessuno.

Ma adesso vediamo come strutturare un piano editoriale per queste piattaforme.

Piano editoriale per Instagram


Si tratta di uno dei primi strumenti da tener conto per creare una strategia efficiente ed efficace.

Non necessariamente il piano editoriale dovrà essere sempre lo stesso. Sono consigliabili dei piccoli cambiamenti nel caso in cui: 

  • Ti accorgi che il tuo engagement sta cambiando
  • Gli insight dei tuoi post non sono soddisfacenti
  • È passato troppo tempo da quando hai attuato la strategia
  • Hai avuto un’idea geniale


Piano editoriale: una strategia vincente per Instagram e TikTok


PUBBLICO

Contestualmente, scegliere il tema centrale da sviluppare può dipendere dall’ audience a cui abbiamo deciso di rivolgerci. E viceversa.

Bisogna superare concettualmente la formula del target da colpire. Elaborare contenuti per avere indietro fiducia e, dunque, crescita reputazionale è il miglior punto di partenza.

Quello che bisogna capire se è necessario continuare a parlare a una nicchia di interlocutori o allargare il target di riferimento dell’azienda. 

Analizzato il pubblico, puoi concentrarti sullo sviluppo della creazione dei contenuti.

Per Instagram tieni conto di tre fattori:

  • Tipologia dei post da postare
  • Format dei contenuti da pubblicare (crea dei format esclusivi)
  • Quando pubblicare

Nulla deve essere lasciato al caso. Impara anche trovare i migliori hashtag: avrai la possibilità di raggiungere più persone possibili e aumentare il tuo engagement.

Come sempre la qualità dei contenuti premia! Puoi avere la migliore strategia ma utilizzata nel modo sbagliato e senza contenuti di valore difficilmente raggiungerai gli obiettivi prefissati.

QUANDO PUBBLICARE

Più contenuti di qualità si pubblicano, più possibilità si avranno per raggiungere gli obiettivi, agganciare nuovi interlocutori ed essere citati.

Non contribuire al caos, dunque, ma dai chiarezza per avere fiducia.

Ma ti diamo un consiglio prezioso: meglio non pubblicare tanto che pubblicare contenuti privi di valore: l’utente se ne accorgerà!

Piano editoriale per TikTok


TikTok esiste già da un po’, ma è da qualche mese che le aziende lo stanno studiando e testando per il loro business. Il social fa ancora molto discutere e ha diviso la critica in due: da una parte chi non ne capisce l’utilità, dall’altra chi ci ha visto un potenziale incredibile da sfruttare e includere nelle strategie aziendali.

COME LE AZIENDE POSSONO SFRUTTARE TIKTOK?


Come sempre, la chiave per il successo è stabilire obiettivi adeguati ed identificare il livello del funnel a cui agire.

Su TikTok è possibile creare delle vere e proprie campagne di brand awareness, promuovere prodotti e servizi.

Cosa rende forte questa piattaforma per una strategia è la viralità

Su TikTok è possibile fare ADV con successo anche sperimentando dei formati pubblicitari del tutto nuovi, tra cui gli hashtag challenge.

Gli hashtag challenge, letteralmente sfide di hashtag, sono una fonte molto efficace per per arrivare ad un target ampio. 

In pratica, si tratta di un formato pubblicitario molto simile a quello di un gioco, nel quale i brand sfidano gli utenti a creare video ispirati a quello da loro pubblicato.

I brand che lanciano una sfida, creando un video e sfidano gli utenti a creare la propria versione condividendo il risultato con un hashtag specifico. 

L’engagement, così facendo, sale ai massimi livelli.

Piano editoriale: una strategia vincente per Instagram e TikTok

Ecco qualche consiglio per iniziare ad utilizzare TikTok come strumento di marketing ed inserirlo nel tuo piano editoriale.

  • Studia i tuoi competitor e gli utenti maggiormente di tendenza sulla piattaforma
  • Realizza contenuti in linea con lo spirito creativo della piattaforma e coerenti con i tuoi obiettivi
  • Interagisci con gli altri utenti
  • Investi in ADS per far crescere il tuo profilo e trovare nuovi utenti potenzialmente interessati nei tuoi prodotti o servizi.

Non hai ancora un piano editoriale? Inizia a programmare.

Parti con un buon progetto chiaro e organizzato e vedrai che pian piano raggiungerai gli obiettivi prefissati. Poi facci sapere.

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di INSTAGO in collaborazione con DIGITAL MEDIA

Video ANSA