Responsabilità editoriale di Brown Editore

Casa e sicurezza: poco più di 4.000 euro per renderla a prova di ladri

Porta blindata, finestre di sicurezza antisfondamento, antifurto e allarme. In vista delle vacanze torna la ...

Brown Editore

Porta blindata, finestre di sicurezza antisfondamento, antifurto e allarme. In vista delle vacanze torna la preoccupazione di rendere la casa a prova di ladri per tenere i propri beni al sicuro. Ma quanto costa? Secondo l'Osservatorio di ProntoPro.it, la spesa media per trasformare la propria casa in un fortino è pari a 4.150 euro. Ecco nel dettaglio quanto incidono i diversi interventi. I primi lavori da considerare sono quelli che riguardano l'installazione di porte o finestre di sicurezza. Per quanto riguarda l'installazione di una porta blindata in Italia si spendono mediamente 1.100 euro. Per quanto riguarda invece le finestre antisfondamento di dimensioni standard (120 x 150 cm) la spesa media è di 1.400 euro al mq. Se la finestra antisfondamento supera di troppo il budget preventivato, si può ricorrere alle inferriate che proteggono la casa con una spesa più contenuta: per una grata fissa in ferro di dimensioni medie (120cm x 150cm) si spendono circa 350 euro. Al bisogno di sicurezza si può rispondere anche con un buon impianto di antifurto e allarme. Un antifurto completo dotato di centralina, sensori esterni ed interni, sirena e combinatore telefonico per un'abitazione di 70 metri quadrati, costa circa 1.300 euro. Per l'acquisto di impianti di antifurto, così come di finestre dotate di vetri antisfondamento, entro il 31 dicembre sono previste detrazioni fiscali del 50% sulla spesa sostenuta. Se invece il budget non è un problema, si può pensare anche di integrare i sistemi di antintrusione con un sistema domotico per la gestione della sicurezza. Si può ricevere così un feedback immediato sullo stato delle singole porte e finestre di casa sul proprio tablet o smartphone, scongiurando il pericolo di furti o effrazioni legate a dimenticanze. Il sistema domotico consente non solo di tenere sotto controllo l'abitazione o di attivare gli allarmi da remoto, ma grazie alla programmazione degli scenari è un deterrente per i malintenzionati attraverso la simulazione della presenza in casa dei proprietari. Con un sistema domotico si possono anche accendere o spegnere le luci nelle stanze, abbassare le tapparelle alla sera e alzarle alla mattina.



Vai al sito: Who's Who