Serie A: Spezia-Juventus 1-4 e Torino Lazio 3-4

Pazza Lazio, va sotto e ribalta Torino dopo il 90'

La Juventus dilaga con lo Spezia e dà un calcio alla crisi, ma deve ringraziare Ronaldo che, entrato nella ripresa dopo il lungo stop dovuto alla positività al Covid-19, cambia volto alla partita e decide con una doppietta una sfida che fino ad allora aveva visto i pluricampioni d'Italia faticare parecchio per avere ragione di uno Spezia ordinato ed efficace. Al Manuzzi finisce 4-1 per i bianconeri, con la squadra di Italiano che ha retto bene per un'ora, impattando con Pobega l'iniziale vantaggio di Morata, prima che il portoghese con due reti e Rabiot garantissero tre punti e il temporaneo secondo posto in classifica.

 Ronaldo, 'sono tornato a fare ciò che mi piace' - "Cristiano è tornato. Questo è l'importante". Così Cristiano Ronaldo, intervistato da Sky Sport, al termine di Spezia-Juventus, in cui ha segnato una doppietta. "Sono stato molto tempo fermo - dice ancora il fuoriclasse portoghese -, nonostante non avessi sintomi e mi sentissi bene. Oggi sono tornato a fare quello che mi piace, giocare a calcio". Ora la Juve è seconda e in piena corsa per il titolo? "È un campionato competitivo - risponde CR7 -. C'è il Milan, la Lazio, il Napoli... Dobbiamo lavorare sodo".

Incredibile beffa per il Torino, impresa insperata per la Lazio: avanti per 3-2 al quarto minuto di recupero della ripresa, i granata perdono 4-3 contro i biancocelesti. Una partita pazzesca al Grande Torino, che si accende oltre il novantesimo con la rimonta firmata da Immobile (su rigore) e Caicedo, addirittura al 98'. Per Giampaolo arriva la quarta sconfitta in cinque giornate, un'altra rimonta subita, Inzaghi invece trova la seconda vittoria consecutiva.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie