Figliuolo: 'Avanti con over 60 e fragili, stop polemiche'

'Chiedo a presidenti Regioni di seguire piano vaccinale'

"Dobbiamo continuare a vaccinare gli over 60 e i fragili. Chiedo a tutti presidenti di Regione di andare avanti con i richiami, è facile farsi prendere dalla propaganda, ma se non mettiamo in sicurezza gli over 60 che hanno il 95% possibilità di finire in ospedale, o peggio ancora in terapia intensiva, o peggio ancora di morire, non ne usciamo". Lo ha detto Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all'emergenza Coronavirus, da Firenze. "C'è stato un calo vertiginoso dei ricoveri e dei decessi dando priorità alle classi vulnerabili. Adesso abbiamo davanti 2-3 settimane in cui dobbiamo tenere la barra dritta".

"Ieri, nella cabina di regia e nel conseguente Consiglio dei ministri, si sono prese decisioni importanti per il prosieguo della stagione e della vita di tutti noi, andare verso le riaperture in maniera ordinata e sicura", ha spiegato Figliuolo. "C'è stato un calo vertiginoso dei contatti, delle ospedalizzazioni e dei decessi - ha aggiunto - dovuto anche all'ordinanza numero 6 che ho firmato il 9 aprile dando la priorità alle classi vulnerabili".

"E' bene - ha proseguito Figliuolo - che chi va in vacanza si regoli in funzione dell'appuntamento vaccinale. Per Astrazeneca si può fare con un intervallo tra 4 e 12 settimane tra prima e seconda dose, con i vaccini a mRna si può fare a 42 giorni - ha aggiunto -. Ritengo che potrebbe essere un non problema. Sono aperto a qualsiasi proposta che le Regioni vorranno farmi; ovviamente a tutto c'è un limite che è il pragmatismo, se facciamo voli pindarici e invenzioni, io non ci sto".

"Otto hub a disposizione dei giovani a partire da luglio e senza fasce d'età: l'obiettivo è quello di estendere il successo dell'open day e immunizzare in maniera rapida e sicura i ragazzi e le ragazze che vogliono trascorrere le loro vacanze in serenità". E' quanto fa sapere su twitter la Regione Lazio.

"Oggi siamo a quattro milioni e 800 mila dosi in tutta la Lombardia. Le adesioni sono altissime, purtroppo le forniture che l'Europa dà sono molto basse rispetto alle nostre capacità vaccinali che sono alte. Il nostro obiettivo è di finire le vaccinazioni al 30 agosto con le forniture di oggi". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti. Moratti si è detta soddisfatta per le decisioni del Governo: "Le aperture tengono conto dell'andamento epidemiologico e con le giuste cautele permettono di riaprire le attività più colpite in questi mesi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie