Sisma&Ricostruzione

Terremoto: Marche InVita, 80 spettacoli live rilancio economia

Fino a fine anno, iniziativa Regione, Marche Spettacolo e Amat

(ANSA) - ANCONA, 17 GIU - Un'ottantina di spettacoli live in piazze, teatri, chiostri, borghi, cortili e giardini fino al 31 dicembre per rilanciare l'economia e la vita sociale dei territori colpiti dal sisma. Al via il progetto 'Marche InVita' sostenuto dalla Regione Marche, ed illustrato oggi on line dall'assessore regionale Giorgia Latini, assieme alla dirigente del Servizio Simona Teoldi e al direttore del Consorzio Marche Spettacolo e Amat Gilberto Santini, che collabora all'iniziativa. "Si tratta - ha detto - di un grande contenitore che coinvolge 36 Comuni, di cui presentiamo solo una prima parte, reso possibile dai finanziamenti del Fondo Unico per lo Spettacolo (Fus), rivolto ad oltre 50, tra artisti e compagnie professionali nazionali e locali, che hanno sofferto dello stop della pandemia". "Un grosso sforzo per la Regione - ha continuato Latini - in grado di trainare il turismo, dando visibilità alle molte attrattive di territori che hanno doppiamente sofferto". Tra i partecipanti: Luca Violini in "Eneide-La profezia del pendolo" a Macerata e Appignano, e ancora nel "Piccolo principe" ad Amandola, Aldo Cazzullo e Piero Pelù in "A riveder le stelle" all'Anfiteatro Romano di Urbisaglia, e Flavia Mastrella e Antonio Rezza al Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno. Ma ci saranno anche Vittorio Sgarbi che presenta Caravaggio, Massimo Popolizio in "La caduta di Troia", Michele Placido e Giovanni Caccamo in "Parola" e Gene Gnocchi che racconta Fabrizio De André. Con loro anche i Motus in "Tutto brucia", Laura Morante in "Medea" e Sibillini Live, con la Musicamdo Jazz Orchestra. Non mancheranno inoltre i tradizionali Montelago Celtic Festival, Camerino Festival e Ginesio Fest, affiancati da numerosi concerti di musica classica tra cui quelli di "Mosaici musicali" e del 'Salotto lirico sotto le stelle'. In programma tra ottobre e dicembre anche eventi musicali dedicati ai grandi cantori evirati. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie