Puglia
  • Coronavirus: a Foggia si indaga su diffusione colposa epidemia

Coronavirus: a Foggia si indaga su diffusione colposa epidemia

Inchiesta dopo le dichiarazioni del governatore della Puglia

La Procura di Foggia ha aperto una inchiesta a carico di ignoti, ipotizzando il reato di diffusione colposa di epidemia. Stamattina la Procura aveva avviato una indagine conoscitiva (senza indagati né ipotesi di reato) a seguito delle affermazioni del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulle responsabilità di un medico legale che avrebbe rilasciato a San Marco in Lamis (Foggia) la salma di un 75enne contagiato da Coronavirus, prima di avere l'esito del tampone. Ai funerali dell'uomo hanno partecipato centinaia di persone, alcune delle quali già in quarantena. Emiliano ieri in una conferenza stampa ha parlato di "errore catastrofico" del medico legale, e ha chiesto l'istituzione di una "zona rossa" temendo un focolaio tra San Marco in Lamis e San Nicandro Garganico.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie