Zaky: ricercatore presente a udienza in Tribunale

Per prima volta dal 7/3. Decisione su detenzione attesa lunedì

(ANSA) - BOLOGNA, 26 LUG - "Oggi si è tenuta un'udienza davanti al Tribunale penale e per la prima volta dal 7 marzo, Patrick ha partecipato alla sua stessa udienza". E' quanto si legge sulla pagina Facebook 'Patrick Libero', tenuta dagli attivisti che si battono per la causa di Patrck Zaky, il ricercatore egiziano 27enne che studia all'Universita' di Bologna, arrestato e detenuto nel carcere di Tora. "Per la prima volta dal 7 marzo - si legge - Patrick è stato trasferito oggi alla sua udienza per il rinnovo della detenzione davanti al Tribunale penale. Gli è stato permesso di comparire davanti ai giudici in presenza dei suoi avvocati. La decisione del tribunale sarà annunciata domani, e fino ad allora non abbiamo indicazioni su ciò che sarà il risultato dell'udienza".
    Quanto accaduto in Egitto, commenta il portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury, "è stata una sorpresa: era previsto che la detenzione durasse altri 45 giorni però in mezzo a quei 45 giorni poteva accadere ogni cosa. Quindi è un fatto positivo: Patrick è stato visto fisicamente e data la situazione molto molto complicata si può dire che non stia male. Adesso aspettiamo domani sperando che veramente sia la fine di questo incubo", ha concluso. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie