Coronavirus: oltre 9.250 casi in Emilia-Romagna, ma 'c'è un calo'

Venturi, 'Piacenza vicina a picco, più rigore a Modena e Rimini'

Salgono a 9.254 i casi di positività al coronavirus in Emilia-Romagna, 719 più di ieri (quando la crescita era stata di oltre 900 casi). Dunque "c'è un decremento molto significativo". Lo ha detto il commissario per l'emergenza in regione, Sergio Venturi, in diretta su Facebook.

Le guarigioni sono 558, 135 in più dall'ultimo aggiornamento, mentre i decessi salgono a 985, 93 in più. I pazienti in terapia intensiva sono 291, 15 in più da ieri. I tamponi refertati sono in totale 33.527, 2.327 in più rispetto a ieri. Per la prima volta, ha spiegato Venturi, "i casi negativi sono più di quelli positivi". "La crescita dei casi a Piacenza - ha aggiunto Venturi - è del 5% e sta arrivando in una condizione molto vicina al picco".

Modena invece "rappresenta oggi il fronte del contagio nell'Emilia Ovest" e "abbiamo bisogno di comportamenti rigorosi". La stessa raccomandazione per i riminesi: "Non devono mollare la guardia, bisogna stare in casa perché questo contenimento deve assolutamente consolidarsi".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie