Emilia-Romagna

Omicidio di Elisa, l'autopsia conferma morte per strangolamento

Da primi esami non risulterebbero tracce di altre violenze

È stata eseguita oggi a Pavia l'autopsia sul corpo di Elisa Pomarelli, che Massimo Sebastiani ha confessato di aver ucciso. I primi risultati dell'esame confermerebbero la morte della 28enne per strangolamento. Dall'esame del medico legale non sarebbero state trovate tracce o segni riconducibili ad altri atti di violenza.

La Procura di Piacenza ha inoltre nominato un perito entomologo per stabilire, in base alle tracce di terreno, se il cadavere della giovane sia stato spostato da un posto all'altro nel periodo intercorso fra il delitto e il ritrovamento dopo 13 giorni.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie