Emilia-Romagna

Corso in realtà virtuale per salvare dall'infarto

Primo in Italia a Bologna, formati undici docenti

Undici docenti sono stati formati a riconoscere un arresto cardiaco, allertare i soccorsi e utilizzare i defibrillatori semiautomatici grazie a un corso in realtà virtuale. E' la prima volta che accade in Italia: il progetto, gratuito e curato dall'Ausl di Bologna, ha riguardato i professori dell'Istituto Aldini Valeriani Sirani, che hanno ricevuto la certificazione Blsd, Basic Life Support Defibrillation.
    Grazie all'utilizzo di alcuni caschetti per realtà virtuale, gli allievi sono stati catapultati in tre scenari ambientati in città: in piazza Santo Stefano, all'interno dell'ospedale Maggiore e in una scuola. In questi contesti hanno dovuto rispondere ad alcune domande per muoversi nella maniera corretta, affiancati da un altrettanto virtuale soccorritore e ripercorrendo i temi già affrontati nel corso di formazione.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna



    Modifica consenso Cookie