Veneto
  • Tragedia Solfatara, una condanna e confisca aree del vulcano

Tragedia Solfatara, una condanna e confisca aree del vulcano

Sei anni all'amministratore della società. Assolti i suoi 5 soci

(ANSA) - NAPOLI, 28 GEN - Il Tribunale di Napoli ha condannato a sei anni di reclusione Giorgio Angarano, 73 anni, legale rappresentante della Vulcano Solfatara srl, nell'ambito del processo sulla cosiddetta "tragedia del vulcano Solfatara" di Pozzuoli (Napoli), dove persero la vita, il 12 settembre 2017 i coniugi veneziani di Meolo Massimiliano Carrer e Tiziana Zaramella e il loro figlioletto Lorenzo. Il giudice ha anche inflitto una multa da 172 mila euro alla società e la confisca dell'area. Assolti gli altri 5 soci: Maria Angarano, 75 anni, Maria Di Salvo, 70 anni, l'omonima Maria Di Salvo, 41 anni, Annarita Letizia, 71 anni e Francesco Di Salvo, 45 anni. In aula presente, tra gli altri, il legale dei familiari delle vittime e rappresentante dello Studio3A, Vincenzo Cortellessa. La sentenza è stata emessa dopo 4 ore di camera di consiglio dal Gup Egle Pilla che ha anche condannato Angarano all'interdizione perpetua dai pubblici uffici e al pagamento delle spese processuali. I soci dell'amministratore sono stati assolti per non avere commesso il fatto. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie