PMI

Export: Covid e lockdown, -11,9% nel 2020 per aziende Marche

Dati negativi per i distretti economici, tranne Ascoli Piceno

(ANSA) - ANCONA, 11 MAR - Export 2020 a -11,9% per le aziende delle Marche. Un tonfo dovuto alla pandemia da Covid-19 e al conseguente lungo periodo di lockdown. Nelle Marche il risultato peggiore è di Fermo (-22,9%); seguono Macerata (-18,7%), Pesaro Urbino (-14,5%). Ancona con -11,9% allineata al dato Marche. Ascoli Piceno unica con segno positivo (+1,6%) legato come noto al comparto farmaceutico. Il quadro emerge dai dati diffusi dalla Camera di Commercio delle Marche. Per l'export marchigiano: aprile, maggio e giugno sono stati i mesi peggiori; a novembre il risultato è stato nel complesso identico all'anno precedente. A dicembre, Pesaro e Ancona hanno registrato performance positive.
    I primi dieci mercati di sbocco per valore delle esportazioni sono: Germania, Belgio, Francia, Stati Uniti, Spagna, Polonia, Regno Unito, Russia e Romania. "Abbiamo bisogno - commenta il presidente, Gino Sabatini - che ci sia una svolta nella campagna vaccinale e che chi opera con l'estero, imprenditori, export manager, allestitori di macchinari, tecnici specializzati siano subito vaccinati e, contemporaneamente, possano godere di un passaporto sanitario ad hoc per muoversi liberamente. Dobbiamo riprendere a esportare, - conclude - come Marche e come Paese, avendo la consapevolezza che la crisi pandemica non sarà risolta in poche settimane e che tornare a esportare come e più di prima diventa oggi vitale per il nostro sistema produttivo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie