Marche

Cciaa Marche promuove 'Luoghi e storie Bianchello'

Sabatini, mappa digitale interattiva per vino giovane e social

(ANSA) - ANCONA, 04 DIC - Presentato oggi il progetto di promozione enologica e territoriale "I luoghi e le storie del Bianchello". Una denominazione, quella del Bianchello del Metauro Doc, che da mezzo secolo caratterizza la produzione vinicola che insiste sul comprensorio di Fano. La Camera di Commercio delle Marche, i produttori e l'Azienda speciale Linfa, braccio operativo dedicata al settore agroalimentare dello stesso Ente camerale, hanno dato vita a una mappa - digitale e interattiva - del Bianchello, utile sia a far conoscere questo vino che il territorio. Un'idea che nasce dal presidente di Camera Marche, Gino Sabatini: "Ho pensato al Bianchello - ha spiegato - perché è un prodotto dalla forte identità, giovane e persino social: adatto a diventare un vino di punta degli aperitivi, adatto ai tempi che corrono". "Questo - ha aggiunto il presidente - è il momento di parlare di Km0 e sostenere le produzioni locali. Soffriamo la chiusura di locali, ristoranti e altre attività per via della pandemia - ha detto ancora Sabatini - ma continuiamo a vendere in cantina e on line, gli spostamenti per acquisti alimentari sono consentiti, salvo che le condizioni non cambino ancora, negozi e supermercati sono aperti. Ora più che mai - ha concluso - bisogna pensare a un consumo, oltre che a un turismo, di prossimità". Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore regionale all'Agricoltura, Mirco Carloni: "Dobbiamo essere orgogliosi di promuovere questo vino e questo territorio". Stando agli ultimi dati disponibili, la produzione di Bianchello si attesta attorno a 14mila ettolitri e un milione e 200mila bottiglie. Nelle Marche - è stato ricordato - i vini a denominazione producono valore per 97 milioni di euro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie