Bimbo annegato in piscina Mirabilandia, chiusa indagine per 6

Il bagnino, lo staff del parco e i genitori del piccolo

La Procura di Ravenna ha chiuso l'inchiesta sulla morte di Edoardo Bassani, il bimbo di 4 anni di Castrocaro Terme (Forlì-Cesena) morto annegato il 19 giugno 2019 in una piscina di Mirabeach, all'interno del parco giochi ravennate di Mirabilandia, notificando un avviso di conclusione indagine ad almeno sei persone.
    Tra queste, come riportato dal Resto del Carlino, oltre al giovane bagnino che si trovava più vicino al piccolo e ad altri tre dello staff del parco, figurano entrambi i genitori.
    Inizialmente era sta indagata solo la madre: la donna si era allontanata un momento, forse per portare cibo al marito reduce da un incidente e non vicino all'acqua, intimando al piccolo di rimanere dove si trovava, ovvero un punto profondo circa 30 centimetri. Il bimbo però era finito in un punto alto 110 centimetri, prima annaspando e poi affogando, come chiarito dall'autopsia.
    L'intera sequenza della durata di otto minuti (tre con la faccia in acqua), comprese le disperate ricerche della madre attorno alla piscina, era stata immortalata in un video delle telecamere interne subito acquisito nelle indagini dei carabinieri per omicidio colposo coordinate dai Pm Alessandro Mancini e Daniele Barberini. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie