• Arresti nella sanità umbra, Marini dimessa dall'ospedale. Ora riposo

Arresti nella sanità umbra, Marini dimessa dall'ospedale. Ora riposo

Colta da un malore dopo la riunione dell'Assemblea legislativa che ha respinto le sue dimissioni

La presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, è stata dimessa in giornata dall'ospedale di Pantalla dove era stata ricoverata ieri sera per un malore dopo la riunione dell'Assemblea legislativa che ha respinto le sue dimissioni. Marini sta meglio, ma in base a quanto stabilito dai medici, dovrà rimanere a riposo assoluto per almeno cinque giorni. Il malore che l'ha colpita una volta tornata nella sua casa di Todi è stato legato - secondo quanto si è appreso - allo stress.

Dopo che l'Assemblea legislativa ha respinto le sue dimissioni, presentate in seguito all'indagine sui concorsi all'ospedale di Perugia, la presidente ha ora 15 giorni per decidere se confermarle (ipotesi che sembra la più probabile) mettendo fine alla legislatura o respingerle.

"Catiuscia ha sbagliato ieri, ha commesso un grave errore politico. Sono un po' deluso, oltre che arrabbiato. Io non ho chiesto a Catiuscia di dimettersi, le ho detto di valutare le scelte migliori, e lei si è dimessa. Il fatto che dopo un mese voti contro le sue dimissioni è un grave errore". Lo afferma il segretario del Pd Nicola Zingaretti a "In 1/2 in più", su Raitre parlando del governatore dell'Umbria Catiuscia Marini. "Il Pd che voglio è un partito dove se qualcuno si vende le domande dei concorsi siamo noi a cacciarlo prima che se ne accorgano i pm", aggiunge.

Zingaretti: "La Marini ha commesso un errore palese"

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere