Coronavirus: Zaia, altro cataclisma per Venezia

Flessione su turismo, Governo intervenga ma non alzando l'Iva

(ANSA) - MILANO, 10 FEB - "Il coronavirus pesa moltissimo sul turismo, è un altro cataclisma che arriva a Venezia dopo la grande alluvione. Spero che si intervenga, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche da quello finanziario a sostenere la nostra industria del turismo che è la prima in Italia". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, alla Bit sottolineando che "la flessione già si vede in un periodo clou come quello del Carnevale, ma non c'è nessun motivo per non venire a Venezia". "Davanti alla più grande industria in Italia, il turismo, e alla prima regione a livello nazionale con 18 miliardi di fatturato all'anno, il Governo deve avere la questione come priorità, sicuramente non alzando l'Iva o altre menate del genere - ha aggiunto Zaia -. In questo momento bisogna non complicare la vita agli operatori e fare in modo che i turisti tornino". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie