Calcio: il Cagliari batte il Crotone(2-1)

In gol Di Gennaro e Padoin, calabresi sempre ultimi a 1 punto

Terza vittoria consecutiva in casa per il Cagliari. E terza sconfitta di fila per il Crotone: generosi, ma sempre ultimi in classifica i calabresi, con un solo punto. E la panchina di Nicola traballa più che mai. Tardiva la reazione dopo i due gol.

Per la squadra di Rastelli, invece, tre punti che fanno diventare la classifica bellissima: rossoblù in mezzo alla graduatoria accanto o vicino a tante grandi. Oggi al Cagliari mancava Joao Pedro, ma il tecnico ha ritrovato Di Gennaro, schierato per necessità dietro le punte. Ed è stato decisivo sia per il gol del vantaggio, sia per il raddoppio realizzato da Padoin proprio dopo la fuga dell'ex Milan.

Partita equilibrata in avvio di primo tempo. Leggera supremazia del Cagliari, ma niente di eccezionale: Sau e Borriello si vedono poco e, quando Di Gennaro e Tachtsidis ci provano, Cordaz c'è sempre. Al 38', però, il lampo: contropiede del Cagliari in qualche modo rallentato dai calabresi. Ma, quando l'azione sembra ormai finita, Di Gennaro, riscoperto trequartista per l'assenza di Joao Pedro, spara un rasoterra mancino che s'infila all'angolino alla sinistra di Cordaz.

Nella ripresa il Crotone non fa granché per reagire. E all'11' il Cagliari raddoppia. Fuga di Di Gennaro in contropiede, palla a Borriello e traversa. La palla è ancora in gioco e finisce sui piedi di Padoin: destro leggermente deviato e sfera nel sacco.

Il Crotone si sveglia solo ora e con Falcinelli rischia di dimezzare il risultato. Dall'altra parte però c'è anche il Cagliari: con Di Gennaro (bravo Cordaz) rischia il 3 a 0. Pressione continua comunque del Crotone: un po' con la rabbia di chi è ultimo, un po' cercando in mezzo il lunghissimo Simy. Risultato? Una marea di calci d'angolo (14 alla fine), ma non altrettanti pericoli. Riesce però a dimezzare il risultato al 46': il pallonetto da 30 metri di Stoian sorprende Rafael fuori dai pali. Troppo tardi, però.

RASTELLI, VITTORIA MERITATA MA NON FACILE - "Vittoria meritata, ma non semplice: i ragazzi hanno capito subito che non sarebbe stata una passeggiata". Sono le prime parole di Massimo Rastelli, nel dopo-partita di Cagliari-Crotone. "Un episodio - questa la lettura del tecnico rossoblù - ha sbloccato la situazione: da quel momento la partita è stata nelle nostre mani. Nel finale la squadra era stanca e non è riuscita a ripartire: peccato per quel gol preso nel finale".

Movimenti di mercato all'orizzonte per sostituire gli infortunati? Dalle parole di Rastelli non sembra. "Al momento non ci pensiamo", taglia corto. L'inedita coppia Tachtsidis-Di Gennaro? "Di Gennaro - ha detto il tecnico - mi ha ripagato in pieno: lo sentivo carico, pieno di voglia di rivalsa. In Serie A per garantire gli equilibri ci sta un trequartista che faccia da raccordo con il centrocampo. Un'ottima partita".

Negli spogliatoi anche Joao Pedro, infortunatosi ieri durante la rifinitura: frattura del perone. "Un colpo durissimo - ha detto il brasiliano - ma sono tranquillo, perché qui c'è gente che mi vuole molto bene". Poi, si commuove e dagli occhi scende qualche lacrima. "Ieri è stata dura - ha detto - oggi mi sono risvegliato con un altro spirito".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere