Jessica, tranviere resta in carcere

Convalidato il femro

E' stato convalidato il fermo di Alessandro Garlaschi, il tranviere di 39 anni accusato di avere ucciso la 19enne Jessica Valentina Faoro nel suo appartamento di via Brioschi, a Milano. Lo conferma il suo difensore, l'avvocato Angelo Mongelli. Nei confronti dell'uomo, che nell'interrogatorio di garanzia si è avvalso della facoltà di non rispondere, è stata disposta anche la misura cautelare della custodia in carcere. L'omicidio nella notte tra martedì e mercoledì scorso. "Abbiamo avuto una banale discussione sulla scelta di un film, lei mi ha ferito con un coltello, l'ho disarmata e poi l'ho colpita", le parole pronunciate dal tranviere di fronte agli uomini della squadra mobile prima di chiudersi nel silenzio. L'uomo ha negato di avere tentato un approccio sessuale nei confronti di quella ragazza dalla vita difficile, ospite nell'appartamento in cui viveva con la moglie, estranea al delitto. La versione del tranviere è ritenuta poco credibile dagli investigatori, coordinati dalla pm Cristiana Roveda.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Agenzia Investigativa Marongiu

Agenzia investigativa Marongiu: «Attenzione all'uso improprio della Legge 104»

Sempre di più i casi di permessi illeciti. Roberto Marongiu, titolare dell’omonima agenzia di Bergamo: «In aumento del 40% le richieste investigative in questo campo»


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa