Cofiter: microfinanza in imprese E-R

Barbero, è un segmento utile per pmi che non interessa banche

(ANSA) - BOLOGNA, 16 NOV - Il microcredito e la microfinanza sono concetti che spesso vengono utilizzati nell'ambito del sociale, della cooperazione internazionale e dei paesi in via di sviluppo. Da qualche anno Cofiter, consorzio di garanzia creditizia attivo a Bologna e promosso da Confcommercio e Confesercenti, ha deciso di trasferire queste pratiche al mondo delle imprese, trovando un terreno fertile fra le piccole imprese dell'Emilia-Romagna.
    "Il credito inferiore ai 25mila euro - spiega Marco Barbero, direttore di Cofiter, ospite del forum dell'ANSA - è un segmento che spesso non interessa alle banche. Ma il nostro tessuto economico è composto da moltissime imprese piccolissime per le quali l'accesso al credito è decisivo. La ricerca di nuovi spazi ci ha aperto alcune consapevolezze: la prima è che bisogna ascoltare i bisogni delle imprese per poter offrire loro un prodotto adeguato ai loro bisogni".
    E' in questo contesto che Cofiter ha deciso di applicare i concetti della microfinanza al mondo delle imprese, incontrando una risposta andata oltre ogni aspettativa. "Noi - dice Barbero - operiamo soprattutto nel mondo del commercio, del turismo e dei servizi, dove spesso imprese fatte da una o due persone non conoscono nemmeno le opportunità che hanno. Avere questo approccio si porta dietro anche una cultura che ha al primo posto una centralità del cliente". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Bologna