Nasce con grave cardiopatia, neonato operato e salvato

Da team di ospedali Piacenza e Sant'Orsola di Bologna

È nato con una gravissima cardiopatia congenita, con le grandi arterie invertite nel cuore, ma grazie a una diagnosi tempestiva e a un doppio intervento chirurgico il neonato è salvo e sta bene. A salvare il piccolo l'ospedale di Piacenza e il Sant'Orsola di Bologna.

Il bimbo è nato di 3,7 chilogrammi spontaneamente qualche settimana fa all'ospedale di Piacenza al termine di una gravidanza regolare. Al momento del parto tutto sembrava normale ma dopo pochi minuti l'ostetrica ha notato il colorito non proprio roseo del bambino e sono scattati accertamenti. Escluso che il colorito bluastro dipendesse da un problema polmonare, l'indagine si è focalizzata sul cuore e con una ecocardiografia doppler si è avuta una diagnosi in 30 minuti, e molto seria: il bimbo presentava una trasposizione delle grandi arterie.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie