Sisma Nepal: oltre 8 mila morti

Il dramma di un paese povero raso al suolo

Redazione ANSA

Il ministero dell'Interno ha annunciato che il numero delle vittime del terremoto del 25 aprile scorso ha raggiunto quota 8.020, mentre i feriti sono stati 17.866. A livello di distretto, il sisma si e' accanito in particolare con quello di Sindhupalchowk che ha registrato 3.107 morti, seguito da Kathmandu (1.222). Infine il ministero ha segnalato che 296.903 case private sono andate completamente distrutte, insieme a 10.803 proprietà pubbliche, pure completamente rase al suolo.

DALL'ALTO IL DRAMMA DEL NEPAL (FOTO)

La stagione delle scalate sull'Everest è definitivamente chiusa dopo che è fallito l'ultimo tentativo di ripristinare le strutture distrutte da una valanga al campo base costata la vita a 18 alpinisti. Lo riferisce The Himalayan Times. Un team di 'ice doctors', esperti nepalesi specializzati nell'attrezzare vie di scalata dei ghiacciai, ha detto dopo una riunione che "è impossibile" riparare le vie di salita. Un team di spedizione sudafricana era pronto a salire in cima sfruttando la 'finestra' di beltempo disponibile questa settimana. Quest'anno, il governo nepalese aveva concesso permessi a 358 alpinisti di 42 spedizioni per scalare l'Everest. Lo scorso anno la stagione era stata sospesa dopo che una valanga aveva ucciso 16 sherpa sopra il campo base.

Quattro le vittime italiane.

 

Le autorità dell' aeroporto internazionale Tribhuvan (Tia) di Kathmandu hanno imposto una restrizione all'atterraggio di aerei da trasporto pesanti con carichi di aiuti umanitari, a causa di allarmanti crepe apparse sull'unica pista dello scalo, costruita 50 anni fa. Lo scrive il quotidiano Kantipur. La restrizione, si legge in un comunicato del Tia, riguarda solo gli aerei cargo mentre i collegamenti passeggeri internazionali previsti potranno essere realizzati con qualunque tipo di aereo. In base alla restrizione, in pratica non sarà autorizzato l'atterraggio di velivoli di peso superiore alle 196 tonnellate. Nei confronti della misura, aggiunge il giornale, hanno già fatto ricorso alcuni Paesi, come gli Stati Uniti e il Canada, che ne hanno chiesto "l'immediata revoca". Ma responsabili aeroportuali nepalesi hanno detto che dal 25 aprile, giorno del terremoto, sono apparse sull'asfalto tre grosse crepe a causa della grande quantita' di velivoli pesanti atterrati. "Se non ponevamo in atto questa limitazione - ha assicurato un responsabile - c'era il rischio concreto di dover chiudere tutto il traffico nell'aeroporto".

IL TERREMOTO VISTO DALLE TELECAMERE DI SICUREZZA (VIDEO)

 

La mappa sismica del Nepal

I terremoti più catastrofici nella storia

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: