Covid: Filippine, carcere per chi indossa male la mascherina

ll presidente Duterte ordina l'arresto immediato

    Il presidente 'uomo forte' filippino Rodrigo Duterte ha ordinato alla polizia di arrestare chiunque non indossi correttamente le mascherine protettive imposte per prevenire il contagio da Covid-19, comprese le persone che le portino sotto il naso.
    La nuova direttiva è stata emanata dopo una riunione del suo gruppo di lavoro sul Covid-19, durante la quale, si vede in un video trasmesso dai suoi servizi ieri sera, tutti indossavano la mascherina, tranne lo stesso Duterte.
    Migliaia di persone sono state sanzionate per aver infranto le regole emanate per combattere il Covid-19, inasprite ulteriormente alla fine di marzo nella capitale e nelle province limitrofe a causa di una recrudescenza di contagi.
    Il ministro della Giustizia e il capo della polizia avevano hanno esortato gli agenti a imporre multe o servizi alla comunità ai contravventori, piuttosto che arrestarli, dopo che un uomo era stato costretto dalla Polizia stradale ad eseguire cento flessioni in strada per aver violato il coprifuoco.
    Duterte ha invece affermato la polizia deve agire con la massima severità con le persone che indossano le loro maschere in modo errato. "Ordino alla polizia di arrestare le persone che non indossano correttamente le loro maschere e di indagare sul motivo per cui lo stanno facendo", ha detto il presidente.
    "Non è per me, non per noi. È nell'interesse del Paese che nessuno venga contagiato". Per le associazioni per i diritti umani una direttiva "non scientifica e inefficace", che impone un "uso sproporzionato della forza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie