Spagna: Susana Diaz l'andalusa, "io governo da sola"

Il Psoe conferma i 47 seggi. Bene Podemos

"Farò quello che avevo detto, governerò da sola". Così la leader socialista Susana Diaz, vincitrice delle elezioni in Andalusia, ha confermato in un'intervista oggi alla Cadena Ser la sua intenzione di non fare alleanze di governo con i partiti Podemos e Ciudadanos, entrati con forza ieri nel Parlamento andaluso.

"Ora siamo la prima forza e ho la stabilità che non avevo mesi fa", ha osservato Diaz. "Prima non potevo approvare nulla che non volesse il socio di governo. Adesso solo il PP e Podemos possono unire più voti del Psoe. Anche il resto delle forze ha una responsabilità, che è porre al di sopra di tutto gli interessi dell'Andalusia", ha aggiunto.

Nelle elezioni anticipate di ieri, il Psoe ha ottenuto 47 seggi, gli stessi della passata legislatura, in cui però governava in coalizione con Izquierda Unida (IU), ma resta distante dalla maggioranza assoluta di 55 scranni. Con l'exploit al suo esordio nella camera andalusa, Podemos, con 15 seggi, è diventata la terza forza politica dopo il PP, prima forza nel 2012, crollata ieri da 50 a 33 seggi.

Il partito centrista Ciudadanos, per la prima volta presente in Andalusia, ha ottenuto nove seggi, davanti a IU, passato da 12 a 5 seggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie