Economia

Indice Pmi servizi Italia sale a 53,1a maggio, oltre le stime

Settore torna in espansione. Indice Composito al top dal 2018

L'indice Pmi che monitora l'andamento del settore dei servizi Italia sale a maggio a 53,1 punti da 47,3 di aprile superando le attese di un rialzo a 52 punti. L'indicatore, rilevato da Ihs Markit, segnala dunque un ritorno in espansione posizionandosi sopra quota 50 che rappresenta la soglia di demarcazione tra crescita e contrazione dell'attività. L'indice composito che include l'andamento del settore manifatturiero, segna un rialzo a 55,7 punti da 51,2 di aprile, toccando il livello più alto da febbraio del 2018. L'indice Pmi del settore dei servizi nell'Eurozona è salito a maggio a 55,2 punti dai 50,5 di aprile. E' la lettura finale.

L'indice composito che tiene conto anche dell'andamento del comparto manifatturiero, si è attestato su 57,1 punti.

"La produzione recupera in aprile (+0,3%) e maggio (+0,4%)", rileva il Centro studi di Confindustria, che vece una "fiducia in miglioramento e prospettive più positive. "Gli imprenditori mostrano un maggiore ottimismo: l'indice di fiducia è salito in maggio sui livelli massimi dall'autunno del 2017, in linea con il miglioramento della crisi sanitaria e l'allentamento delle restrizioni", indicano gli economisti di via dell'Astronomia: "Scorte basse e domanda in accelerazione preannunciano ulteriori recuperi di attività anche nei mesi estivi".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video Economia



    Vai al sito: Who's Who

    Modifica consenso Cookie