• Coronavirus: positivi tre giovani romani in vacanza a Capri. Sindaco: 'Nessuna criticità'

Coronavirus: positivi tre giovani romani in vacanza a Capri. Sindaco: 'Nessuna criticità'

Scatta indagine epidemiologica ASLNA1 per tracciare contatti

Tre giovani in vacanza nell'ultimo fine settimana nell'isola di Capri sono risultati positivi al coronavirus; facevano parte di una comitiva di 8 giovani romani (quattro ragazzi e quattro ragazze) che hanno soggiornato in una casa vacanza. Lo si apprende da fonti della Asl Napoli 1.

Si è subito messa in moto l'indagine epidemiologica attraverso il personale della Asl in servizio nell'isola per tracciare i movimenti ed individuare eventuali contatti stretti.

I tamponi, si apprende, sono stati effettuati a Roma, al rientro dei ragazzi poichè uno dei turisti aveva la febbre. Si cerca di ricostruire anche il percorso di una ragazza del gruppo che prima di giungere a Capri potrebbe essere stata in un'altra località balneare campana.Si lavora anche per accertare se i ragazzi fossero giunti nell'isola già in fase di contagio.

La gita a Capri si è svolta tra il 16 e il 19 luglio. Della comitiva facevano parte 8 giovani, "ragazzi e ragazze di Roma ed è stato già effettuato il contact tracing. Al loro rientro nella Capitale due sono risultati febbrili la sera del 20 luglio e il 21 luglio sono stati eseguiti tutti i tamponi", fa sapere l'Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio. "I risultati dell'indagine epidemiologica, ancora in corso, sono di 3 casi positivi già in isolamento così come gli altri componenti della comitiva che sono stati tutti rintracciati e posti in quarantena - prosegue l'Unità di Crisi -. Sono state già inviate le notifiche alle competenti Asl della Campania così come al Ministero della Salute attraverso il SERESMI".

"Non vi è riscontro di alcuna criticità sul territorio caprese" e sull'isola "non vi sono né casi positivi né focolai". Lo dice il sindaco di Capri, Marino Lembo, in relazione ai tre giovani turisti romani risultati positivi dopo i tamponi effettuati a Roma e che hanno soggiornato nell'isola azzurra nel fine settimana in una casa vacanza. Lembo fa sapere di essere in contatto con l'autorità sanitaria, l'Asl Na1, alla quale è stato trasmesso l'esito da parte della Asl di Roma, in virtù dei protocolli di tracciamento dei flussi in transito sul territorio nazionale". Spiega il primo cittadino caprese: "La tracciatura del percorso effettuato dai positivi, appena avuta notizia, è immediatamente iniziata da parte dell'Asl Na1". Intanto è in isolamento controllato in una villetta un turista arrivato ad Anacapri da Dubai e che ha raggiunto tre suoi amici nel comune isolano; sottoposti a tampone sono risultati negativi. 

 "Non esistono al momento ragioni d'allarme" fa sapere l'ASL Napoli 1 Centro in relazione ai casi di positività riscontrati sull'isola di Capri. Il Dipartimento di Prevenzione ha già provveduto a verificare e approfondire - con riferimento "ai dettagliatissimi" dati forniti dalle ASL di residenza - i luoghi e i contatti avuti dalla prima turista romana risultata positiva al Covid. A breve saranno concluse anche le indagini epidemiologiche sugli altri due turisti - la cui positività è stata comunicata nella tarda serata di ieri - che facevano parte della comitiva di otto persone che, sottolinea la Asl, non è più sull'Isola. Sono altresì stati subito individuati due turisti giunti a Capri da Dubai alcuni giorni fa ed entrati in contatto precedentemente con altre persone positive durante il volo; i turisti e le persone che li hanno accolti in una casa privata sono tutti risultati negativi al tampone ma restano tutti in quarantena. 
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA




    Modifica consenso Cookie