Covid: Sardegna rischia declassamento in fascia arancione

Venerdì ordinanze del ministro Speranza, attesa per ultimi dati

La Sardegna rischia di finire in fascia arancione con l'ultima classificazione prevista dalle ordinanze del ministro della Salute Roberto Speranza che arriveranno venerdì prossimo. Da tenere sott'occhio i dati che saranno pubblicati nelle prossime ore sulla diffusione del Covid nelle varie Regioni. Tra i parametri, l'indice di trasmissabilità R(t) che sopra l'1 porta in fascia arancione e sopra l'1.25 in quella rossa.

L'8 gennaio scorso in Sardegna l'R(t) "puntuale", aggiornato ad un solo giorno (5 gennaio), era a 1.02, mentre nell'ultimo monitoraggio settimanale del ministero della Salute pubblicato venerdì scorso è indicato lo 0.95, quindi sotto soglia. L'Isola tuttavia rientrava tra le Regione a rischio alto a causa dei dati incompleti forniti a Roma.

Un altro criterio riguarda l'incidenza dei casi per 100mila abitanti: nell'ultimo report dell'Istituto superiore di Sanità, relativo alla settimana 28 dicembre-3 gennaio, la Sardegna è sotto soglia a quota 78,01 rispetto ad una media nazionale di 166,02.

Infine ci sono da considerare i posti letto occupati da pazienti Covid in terapia intensiva, passati tra l'11 e il 12 gennaio dal 27% al 25% (Italia 31%), e in reparti non intensivi (31% rispetto al 29% di una settimana fa contro il 37% della media italiana). In entrambi i casi la Sardegna mostra valori sotto le soglie critiche del 30% per le intensive e del 40% per l'aerea medica.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie