>ANSA-IL-PUNTO/COVID:Sardegna mantiene numeri da zona bianca

Scatta con sms piano vaccinazione over80, in campo anche sindaci

(ANSA) - CAGLIARI, 02 MAR - Nel secondo giorno di zona bianca la Sardegna mostra numeri sempre confortanti sui nuovi contagi e sulla pressione dei pazienti Covid negli ospedali. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati, infatti, 70 nuovi casi con un incremento complessivo di 10.613 tamponi ed un un tasso di positività dello 0,6%. Si registrano 4 decessi mentre sono meno di 230 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale, 206 nei reparti non intensivi (-4) e 20 (+1) in terapia intensiva. E per il terzo giorno consecutivo le intensive segnano il 9% di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid-19, il dato più basso in Italia, insieme alla Basilicata, mentre in area medica l'Isola tocca il 13%.
    Nel contempo scatta anche la vaccinazione per gli over 80, contattati via sms: il messaggio contiene un link per l'adesione (libera e volontaria) ai vaccini attraverso il portale "Sardegnasalute". Saranno poi contattati dall'Ats per la comunicazione della data, dell'ora e del luogo in cui sarà effettuata la somministrazione. Al momento, l'adesione è riservata solo agli ultraottantenni e possono accedere al link web solo quelli che hanno ricevuto l'sms. Ma per venire incontro a chi non sa usare bene il telefonino i sindaci sollecitano la Regione ad utilizzare i servizi sociali e c'è chi ha già messo a disposizione moduli cartacei nel servizio anagrafe. "Ma bisogna accelerare sul piano di somministrazione - osserva il presidente dell'Anci Emiliano Deiana - e allargare anche ad altre categorie fragili o a rischio, come le badanti". Intanto il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu chiede più controlli in porti e aeroporti con il certificato di negatività o di vaccinazione. Dal 15 marzo, invece, come previsto nel "Piano operativo di vaccinazione Anti-Covid 19" predisposto dall'assessorato dieci giorni fa, si attuerà la stessa procedura ma sugli anziani nati dal 1941.
    E mentre prosegue la somministrazione delle dosi alle forze dell'ordine, si inizia anche con i dipendenti delle Università.
    Il piano però va lentamente e l'Isola si ritrova in penultima posizione in Italia per inoculazioni con il 54,3%. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie