Altri 20 positivi a Orune, 70 in totale

In attesa dati ufficiali Ats sindaco 'striglia' i cittadini

Sarebbero più di 20 i nuovi positivi al Covid, per un totale di oltre 70 persone contagiate, a Orune, il paese barbaricino dove il sindaco Pietro Deiana ha imposto nei giorni scorsi un semi-lockdown: chiusi bar e ristoranti, obbligo di mascherina anche all'aperto e uscite da casa solo per comprovate necessità.
    Il nuovo dato manca ancora dell'ufficialità da parte dell'Ats, ma è stato ricostruito dall'amministrazione comunale. Una decina dei nuovi positivi sarebbe emersa dall'attività di screening, gli altri dall'indagine epidemiologica dei contatti con i positivi. All'attività di screening voluta dal sindaco è stata sottoposta buona parte della popolazione con risultati ancora parziali.
    La nuova impennata di casi fa preoccupare il primo cittadino di Orune : "Data la situazione preoccupante emersa dagli ultimi dati pervenuti e onde evitare l'inasprimento della già restrittive misure di sicurezza già adottate - afferma Deiana - si raccomanda vivamente a tutta la popolazione il rispetto delle misure sanitarie e il divieto di assembramento inteso anche per i soggetti che si trovino nelle proprie aziende agricole. Non appena possibile si provvederà a pubblicare l'informativa sul numero totale dei contagiati".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie