Pestò a sangue uomo dopo furto, arrestato

Indagini della Squadra mobile, in carcere un 40enne

Gli uomini della Squadra mobile della Questura di Oristano hanno arrestato stamattina in via Cagliari, nei pressi della stazione degli autobus, il presunto responsabile della brutale aggressione dell'11 giugno scorso ai danni di un uomo di 50 anni, originario di Paulilatino, che era stato rinvenuto in piena notte riverso sul marciapiedi di via Mazzini e in gravissime condizioni. L'arrestato è un uomo di 40 anni che risulta formalmente residente a Oristano ma di fatto è un senza fissa dimora come del resto la vittima dell'aggressione. Secondo la ricostruzione della Polizia, la feroce aggressione, a calci e pugni, si era svolta tra via Garibaldi, via Serneste e via Mazzini, dove intorno alle 2 di notte la vittima era stata vista da alcuni passanti che avevano subito dato l'allarme al 113.
    I soccorsi erano arrivati appena in tempo per salvargli la vita. La stessa notte era stato infatti sottoposto all'Ospedale San Martino a un delicatissimo intervento chirurgico finalizzato in particolare all'asportazione della milza che era stata irreversibilmente lesionata durante l'aggressione.
    Secondo l'accusa, il quarantenne di Oristano avrebbe aggredito la vittima per vendicare il furto di un caricabatterie e una scheda di memoria.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie