Grenfell, famiglia vittima minaccia causa ministro

'Da Rees-Mogg parole assurde e odiose, Farnesina le censuri'

(ANSA) - LONDRA, 6 NOV - La famiglia di Marco Gottardi, il giovane architetto veneto perito nel 2017 a Londra con la fidanzata Gloria Trevisan e altre 70 persone nel tragico rogo della Grenfell Tower, insorge contro il ministro britannico dei Rapporti con il Parlamento, Jacob Rees-Mogg. E minaccia azioni legali a tutela della memoria delle vittime, oltre a chiedere l'intervento della Farnesina. Lo si legge in una nota inviata all'ANSA da Padova dall'avvocato Fabio Pinelli, in rappresentanza di Giannino Gottardi, il papà di Marco. Rees-Mogg aveva affermato ieri che sarebbe stato un atto di "buonsenso" per gli inquilini ignorare l'indicazione iniziale dei vigili del fuoco, nella notte del disastro, di restare barricati ('stay put') negli appartamenti, denunciata poi come un errore fatale da una commissione d'inchiesta. Salvo scusarsi dopo la raffica di accuse di "insensibilità" piovutegli addosso.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere