Non solo show cooking, sette eventi in Vda

Dal castello di Aymavilles al Convento delle suore San Giuseppe

Degustazioni di piatti d'eccellenza - abbinati a vini locali - preparati in pubblico dagli chef, anche con ingredienti a km zero acquistabili nel vicino mercatino: prenderà il via il 12 luglio al castello di Aymavilles 'Non solo show cooking in Valle d'Aosta - Chef au Marché'. Sette eventi che valorizzano "l'agricultura, cioè la cultura rurale", ha spiegato Laurent Viérin, assessore al Turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali. A eccezione del primo appuntamento (che ha un costo di 15 euro, con 'apericena' e possibilità di visita delle sale del castello) gli altri sono a ingresso gratuito (100 posti a sedere, senza prenotazione): il 20 luglio a Cogne (chef Vanja Covili Faggioli, dell’hotel Miramonti), il 27 a Issogne (chef Giovanni Paladini, del ristorante Al maniero), il 30 (per la prima volta ad Aosta) nel convento della Congregazione delle suore di San Giuseppe (chef Giuseppe Giuliani, del ristorante Giuliani al duca), il 2 agosto a Valtournenche (chef Danilo Salerno, del ristorante La maison du coq rouge), l'8 a Gressoney-La-Trinité (chef Giuseppe Cardullo, del ristorante Romantik hotel Jolanda sport), il 19 a Pré-Saint-Didier (chef Katia Caracciolo, dell’hotel Bucaneve).
Ortaggi, formaggi di capra e Fontina, ma anche miele, brossa, séras, pane nero, mele e genepy saranno alcuni dei principali ingredienti. "Nel mercatino cercheremo di dare spazio alle aziende che hanno produzioni in linea con il tema della giornata", ha spiegato Richard Lanièce, direttore di Coldiretti Valle d'Aosta. "Sarà uno show cooking coinvolgente. Da quest'anno prima di degustare i prodotti dovranno essere messi in funzione i sensi", ha anticipato Gianluca Masullo, presidente dell'Unione regionale cuochi Valle d'Aosta.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere