Vino, ok a aumento titolo alcolometrico

Lo ha annunciato assessore Elso Gerandin

Riscontrata la scorsa primavera la sussistenza di condizioni climatiche anomale, la Giunta regionale della Valle d'Aosta ha autorizzato, per la campagna vitivinicola 2018-2019, l'aumento del titolo alcolometrico volumico naturale delle uve fresche, del mosto di uve, del mosto parzialmente fermentato, del vino nuovo ancora in fermentazione e del vino, destinati alla produzione di vini con o senza DOP, nonché delle partite per l'elaborazione dei vini spumanti, di vini spumanti di qualità e dei vini spumanti di qualità di tipo aromatico, con o senza DOP, provenienti dalla vendemmia 2018. Lo ha annunciato l'assessore regionale all'agricoltura, Elso Gerandin.
    Sono previsti i seguenti limiti: per le uve fresche, il mosto di uve, il mosto parzialmente fermentato, il vino nuovo ancora in fermentazione e il vino, destinati alla produzione di vini con o senza DOP, l'aumento del titolo alcolometrico volumico non sia superiore al limite di 1,5% vol.; per i vini a denominazione di origine "Valle d'Aosta" l'aumento del titolo alcolometrico volumico naturale non sia superiore a 14% vol.; per tutti gli altri prodotti il limite rimanga fissato a 12,50% vol.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere