Casinò S.Vincent, azienda prepara piano B

Dal 30 marzo previsto rientro 43 esodati

La Saint-Vincent Resort & Casinò - società che gestisce la casa da gioco valdostana e le strutture alberghiere annesse - sta preparando un piano alternativo rispetto alla procedura dei licenziamenti collettivi per 264 dipendenti avviata nelle scorse settimane. Piano che prevede comunque il recupero di 15 milioni di euro. E' quanto riferiscono i sindacati dopo l'incontro avvenuto oggi pomeriggio con l'azienda. "Ci è stato riferito - spiega Claudio Albertinelli (Savt) - che l'assessore Chatrian ha dato mandato all'azienda per confermare la procedura dei licenziamenti collettivi e sinceramente questo non ce lo aspettavamo.
    Pensavamo che si sarebbe preso qualche settimana per studiare il dossier. Per quanto riguarda il Piano B aspettiamo che ci venga presentato e poi valuteremo". Durante la riunione è stato anche annunciato il rientro in azienda dei 43 lavoratori esodati in base alla legge Fornero dal 30 marzo. "E' inaccettabile" commenta Albertinelli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere