L'orsa catturata è figlia di Daniza

Munito di radiocollare, è stato poi liberato

(ANSA) - TRENTO, 19 SET - L'orsa catturata martedì notte in Val Genova, in Trentino, è F20, figlia di Daniza, uccisa nel 2014. F20 è stata marcata ancora nel 2014. Lo hanno confermato le verifiche fatte oggi sul codice rilevato nel microchip che era presente sull'animale. L'analisi ha confermato con certezza che si tratta proprio dell'orsa di tre anni e mezzo che era stata marcata quando era ancora cucciola. Secondo gli esperti, questo fatto testimonia ancora una volta le buone capacità di sopravvivenza dei cuccioli privi di madre. Anche il fratello di F20, infatti, risultava vivo e presente all'ultimo rilevamento genetico effettuato nel 2016.

Nella serata di ieri è stato catturato, munito di radio collare e subito rilasciato, dal personale del Servizio Foreste e fauna coadiuvato da personale veterinario dell’Azienda sanitaria, un esemplare di orso. La cattura, spiega la Provincia di Trento in una nota, è avvenuto in val Genova, nel gruppo Adamello Presanella. Si tratta di una giovane femmina del peso di 110 kg che potrà in seguito essere identificata geneticamente. La cattura è avvenuta nell’ambito delle azioni previste dal progetto 'Life Dinalp Bear' (con partner italiani, sloveni, austriaci e croati) per il monitoraggio degli orsi, ed in particolare delle loro interazioni con l’uomo in funzione di una migliore prevenzione dei danni. L’orsa in questione ha fatto registrare saltuariamente in passato comportamenti un po'confidenti, di qui l’opportunità e l’interesse per un monitoraggio più mirato dell’esemplare. L’orsa, spiega ancora la nota della Provincia, è apparsa in ottimo stato di salute.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere