Nautica: via a Seatec tra design, tecnologia e ambiente

A Carrara dal 29 marzo, export barche diporto vale 1,7 mld

Redazione ANSA

CARRARA (MASSA CARRARA) - C' è un 'mare' di innovazione da scoprire alla 15/a edizione di Seatec, la mostra della tecnologia, della componentistica, del design e della subfornitura applicate alla nautica da diporto, ideata e organizzata da CarraraFiere, dal 29 al 31 marzo a Marina di Carrara. All'iniziativa partecipano 440 espositori, di cui 269 italiani e 171 provenienti da 28 paesi distribuiti tra Europa, Asia, Americhe, Africa e Oceania. Gli espositori presenteranno oltre 3600 prodotti, tra materie prime, strumenti e apparecchiature elettroniche, impianti, armamento, meccanica navale, attrezzature professionali, ma anche arredamento e complementi d'arredo: una panoramica dell'offerta tecnologica più avanzata del settore, per promuovere aziende che producono e operano nella nautica, con un occhio di riguardo per il mare e l'ambiente.
La grande attenzione per Seatec 2017 è dettata anche dai numeri che girano attorno al comparto della cantieristica nautica: nel 2015 l'Italia ha esportato yacht e imbarcazioni da diporto e sportive per un valore di 1,7 miliardi di euro pari a oltre il 16% dell'export mondiale (dati Ucina 2016). Il fatturato generato dalle imprese del distretto compreso tra La Spezia, Massa-Carrara, Lucca, Pisa e Livorno è pari a 709 milioni di euro, corrispondente al 40,1% del fatturato nazionale della cantieristica nautica e la Toscana rimane la regione italiana con la maggiore concentrazione di imprese nel settore: 535 aziende del diporto e oltre 3.000 addetti. Accanto a questa offerta nazionale e internazionale di presenze e di merceologia, Seatec offrirà un panorama di convegni, seminari e workshop di approfondimento, con 35 appuntamenti nelle tre giornate della manifestazione. Gli argomenti vanno dalla sicurezza informatica a bordo alla stampa in 3D, dalle nuove frontiere del processo produttivo nel mondo dei materiali compositi all'energia pulita e rinnovabile dal mare. Tra le altre novità di quest'anno Seatec allarga la sezione dedicata alle start-up, già iniziata tre anni fa, per consentire a nuove idee di trovare un terreno fertile di impiego e offrire ai giovani opportunità di visibilità. Da quest'anno, infine, una delegazione rappresentativa di comandanti di grandi yacht sarà accolta e gestita direttamente da Seatec per una visita pilotata della mostra e una serie di incontri B2B con gli espositori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in