Bando distretti tecnologici, domande entro il 28/2

Risorse Por Fesr per settore cartario e manifatturiero avanzato

Redazione ANSA FIRENZE

C'è tempo fino al 28 febbraio per presentare online le domande per accedere ai contributi in conto capitale previsti dal bando 2019 'Distretti tecnologici' cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, per agevolare le attività di trasferimento tecnologico nel settore cartario e del manifatturiero avanzato, 4.0. In particolare il bando è finalizzato, si spiega, "all'individuazione di soggetti gestori e al sostegno alle attività di gestione del distretto attraverso l'attivazione di percorsi di diffusione tecnologica e di azioni di intelligenza economica, finalizzate a stimolare ed incrementare la capacità di assorbimento di nuova conoscenza soprattutto da parte delle Pmi".

Possono partecipare al bando i candidati Gestori dei distretti tecnologici, funzione che può essere svolta da centri di servizi alle imprese aderenti alla Tecnorete, consorzi, società consortili a partecipazione pubblica, reti di soggetti.

La domanda può essere redatta esclusivamente online accedendo al sistema informatico di Sviluppo Toscana s.p.a. al seguente indirizzo https://sviluppo.toscana.it/bandi.

Gli aiuti sono concessi sotto forma di contributo in conto capitale che non può superare il 50% del costo totale ammissibile.

L'investimento oggetto dell'agevolazione deve essere realizzato e localizzato in Toscana e per ciascuno dei due ambiti applicativi (cartario e Advanced Manufacturing 4.0), la Regione selezionerà un soggetto Gestore cofinanziandone il relativo piano strategico-operativo ed in particolare interventi di: divulgazione tecnologica, produzione di informazioni strategiche, attivazione di relazioni collaborative tra imprese, oltre che tra imprese e sistema della ricerca e dell'innovazione.

I costi ammissibili sono le spese di personale e le spese amministrative (comprese le spese generali) relative a: animazione del Distretto (allo scopo di organizzare la collaborazione tra imprese, tra le imprese e il sistema della ricerca, pubblico e privato), organizzazione, condivisione e diffusione di informazioni strategiche a favore delle imprese, attività di marketing per promuovere la partecipazione di nuove imprese o organismi e ad aumentare la visibilità del Distretto, messa a disposizione delle infrastrutture per il trasferimento tecnologico presenti nel Distretto (laboratori di ricerca industriale e applicata, dimostratori tecnologici), organizzazione di seminari e conferenze per facilitare la condivisione delle conoscenze, il lavoro in rete e la cooperazione transnazionale.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in