Da Genova a Palermo, rapisce figlio in comunità

Prende bimbo dopo aggressione a educatrice, denunciata

  Un'educatrice che era alla guida del pulmino di una comunità per minori con problemi familiari è stata aggredita da una donna che ha rapito suo figlio che il tribunale di Genova le aveva sottratto decidendo di affidarlo all'associazione di Mazara del Vallo.
    Nel pullmino c'erano alcuni minori affidati all'ente e di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, per una gita. L'educatrice non ha avuto il tempo di far scendere i bambini dal mezzo che la madre di uno di loro, per caso trovatasi nei dintorni, dice una nota della polizia, ha fatto irruzione sul pulmino e dopo avere aggredito l'educatrice con pugni e schiaffi ha prelevato il figlio di 10 anni e è fuggita.
    La donna è stata rintracciata dalla polizia e denunciata per sottrazione di minori e lesioni personali aggravate. Il minore, infine, è stato affidato nuovamente all'educatrice.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere