Donna uccisa in casa a Ragusa, indagato il marito

Aveva 66 anni, era molto conosciuta in città

   E' sentito da Procura e polizia in qualità di indagato il marito 74enne di Maria Zarba, la donna di 66 anni, trovata ieri sera con il cranio fracassato nella sua casa nel centro di Ragusa. I quattro figli, due maschi e due femmine, abitano lontano da Ragusa da anni per motivi di lavoro. Con lei viveva un nipote che ieri sera, al rientro dal lavoro, ha trovato la nonna riversa per terra in una pozza di sangue nella stanza adibita a soggiorno-cucina. Ha urlato per il dolore e alcuni vicini lo hanno sentito e sono usciti in strada. E' intervenuto personale del 118, ma la donna era già deceduta.

    Maria Zarba era molto conosciuta nel suo rione perché era una ministrante e, da laica, portava la comunione alle persone malate. Le indagini della squadra mobile sono coordinate dal sostituto procuratore di Ragusa Giulia Bisello.  
   
   "Stiamo assemblando tutti gli elementi a disposizione e in mattinata contiamo di chiudere il cerchio per fare piena luce su quest'omicidio". Lo dice il questore di Ragusa, Salvatore La Rosa. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere