Costringe compagna a prostituirsi, fermato

Polizia Cagliari, in manette un uomo di 51 anni

Per quasi due anni ha costretto la compagna a prostituirsi, minacciandola e picchiandola.
    Arrestato per maltrattamenti, atti persecutori sfruttamenti della prostituzione, lesioni e rapina Pietro Pazzola, di 51 anni, personaggio noto alle forze dell'ordine.
    La vittima dei soprusi è una donna di circa 50 anni. Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato richiesto dal pm Marco Cocco. Le indagini condotte dalla Squadra mobile sono partite nell'aprile scorso, quando la donna è finita in ospedale con una frattura della mascella. Il 51enne l'aveva picchiata. I successivi accertamenti hanno consentito di portare alla luce tutta una serie di maltrattamenti, minacce e lesioni.
    Già dal 2017 il 51enne avrebbe tormentato la compagna minacciandola, picchiandola e costringendola a prostituirsi sia in strada che in casa, pretendendo il 50% di ogni prestazione.
    La donna, secondo quanto accertato dagli investigatori, sarebbe più volte finita in ospedale, con lividi e traumi causati dalle botte ricevute. Recentemente Pazzola l'avrebbe picchiata e rapinata portandole via 50 euro. Oggi è stato arrestato.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere